fbpx

Blog

Il diaframma: questo muscolo sconosciuto

Che Cos’è il diaframma?

E’ un muscolo formato da 2 cupole (Dx e Sx), posto tra la gabbia toracica e la cavità addominale, “dividendole”. E’ come un telo teso tra lo sterno e la colonna vertebrale. Si tratta del muscolo più importante del corpo, lo definirei “Muscolo Magico” dato che stiamo parlando del principale protagonista respiratorio; e quante cose ancora sa fare….Infatti, non è importante solo per mantenerci in vita tramite il corretto respiro, ma ha una quantità incredibile di collegamenti tra cui la colonna vertebrale, il metabolismo ed in particolare l’apparato digerente, collegamenti col sistema nervoso (Emozioni, ansie e stress), col cuore ed infine con la postura e la corretta masticazione/deglutizione.

Che funzioni ha il diaframma?

Esso durante il respiro si abbassa (inspirio) e si rialza (espirio), permettendo alla gabbia toracica di espandersi e di consentire un miglior riempimento polmonare. Ha inoltre un effetto “massaggio” sugli organi endo-addominali, favorendo la peristalsi ed il processo digestivo, aspetto fondamentale sulla salute dell’organismo. Inoltre, data la sua posizione centrale nel corpo, si istituisce come centro unico di tutte le catene muscolari (il corpo non ha muscoli singoli, ma collegati tra loro come anelli di una catena), aspetto di fondamentale importanza quando si va a considerare la postura e tutte le complessità che la riguardano. Unito a ciò, l’aspetto emotivo della persona entra in connessione con la postura tramite il diaframma stesso, ed ecco che un alterazione posturale va ad interagire con l’emozione, ma vale anche il contrario, ovvero una determinata emozione, che sia essa negativa o positiva, può facilmente interagire col corpo modificandone nel tempo la postura.

Il problema dei nostri giorni

Qui nasce il problema… la nostra vita quotidiana ! Ad oggi, la vita sempre più vissuta in velocità come quasi se ci scappasse di mano, lo stress, le ansie, i problemi con la famiglia e le persone intorno a noi, la scarsa autostima, comportano uno stato di irritazione latente del nostro sistema nervoso, aspetto che altera e modifica anche la funzionalità del diaframma tramite un suo blocco durante le fasi respiratorie. Le nostre attività lavorative e di vita quotidiana poi completano il quadro, comportando ore di sedentarietà e di “chiusura in avanti”, seduti al PC o a studiare, aspetto che non favorisce la corretta respirazione e funzione diaframmatica.

Che cosa fare ?

Sfortunatamente, risulta complesso e quasi impossibile modificare il proprio stile di vita quotidiano, il modo di gestire le proprie emozioni o l’idea di cambiare lavoro. Un modo per gestire il problema, ridurlo o addirittura eliminarlo però c’è….

L’attività fisica ! Ma non solo…

Ciò che è certo, è che l’attività fisica vada iniziata con la supervisione di un professionista o team di professionisti, che valutino tramite un’anamnesi approfondita il bisogno della persona, l’obiettivo che essa vuole raggiungere, accompagnandola e guidandola nel percorso !

L’altro aspetto fondamentale però, è quello della gestione delle emozioni negative quali stress, ansia, paura, scarsa autostima ecc… 

Riguardo a ciò per esempio, esiste la meditazione ed il respiro (eseguito in modo qualitativo), aspetti che un professionista del settore benessere deve saper affrontare per guidare e consigliare al meglio la persona, nell’ultimo fine di elargire risultati personalizzati e concreti !

Vi auguro un buon respiro profondo a tutti !

Per maggiori informazioni o per richiedere la tua consulenza gratuita presso NewFit mandaci una mail

Si, voglio più informazioni

Polita Francesco

Dott in Scienze Motorie

Dott in Infermieristica

Tecnico Posturale ad indirizzo sanitario “Pancafit Metodo Raggi”

PERSONAL TRAINER – Specialist-certification (EREPS-EQF4) presso ELAV Ricerca e alta formazione per le scienze motorie.